Saluzzo: un successo il convegno di CRS e BPer Banca sulla

L'incontro si Ŕ tenuto lunedý 28 novembre, al Teatro "Magda Olivero"


L'agricoltura come principale motore di sviluppo dell'economia saluzzese. Un settore strategico per il futuro della provincia e della regione, sia dal punto di vista economico che sociale. L’attività agricola, a differenza delle altre, risulta però maggiormente soggetta alle difficoltà derivanti da eventi climatici avversi o da calamità naturali, oltre che da una concorrenza internazionale sempre più agguerrita e da eccessivi oneri burocratici. 

Di questo e di altri argomenti si è parlato oggi, presso il Politeama Civico “Teatro Magda Oliviero” in via Palazzo di Città 15 a Saluzzo, al convegno “Agricoltura in evoluzione: problemi e opportunità”, organizzato da Cassa di Risparmio di Saluzzo e BPER Banca, a cui hanno preso parte numerosi esponenti e personalità di spicco del settore agroalimentare ed economico nazionale ed europeo.

In mattinata si sono susseguiti gli interventi di: Paolo De Castro, europarlamentare e Primo vice Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale, Andrea Olivero, vice Ministro alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Maria Lodovica Gullino, Prof.ssa del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università di Torino, Roberto Della Casa, esperto in Marketing e Gestione dei prodotti Agroalimentari e docente all’Università di Bologna.

I lavori sono proseguiti nel primo pomeriggio con gli interventi di Giacomo Ballari, Presidente di Agrion e di Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura, Caccia e pesca della Regione Piemonte.

E’ seguita una tavola rotonda, moderata dal giornalista Salvatore Tropea, a cui hanno preso parte i Presidenti delle associazioni di categoria (Coldiretti, Confagricoltura, Cia), il Responsabile Credito all'Agricoltura di BPER Banca, Maurizio Marchesini, e Michele Bandini dell’ufficio Mercati Internazionali di BPER.  

Il convegno è stato introdotto dai saluti di Roberto Civalleri, Presidente di C.R. Saluzzo, che ha affermato: “L’agricoltura sta vivendo un momento particolarmente difficile: anni di crisi che hanno messo in ginocchio il settore, ai quali ora si aggiunge anche il cambiamento climatico. Nel corso della sua storia la Cassa di Risparmio di Saluzzo ha lavorato a stretto contatto con le aziende agricole del territorio. Una vicinanza consolidata nel 2016 dall’ingresso della Banca nel Gruppo BPER, anch'esso da sempre vicino alle esigenze del settore. Questa giornata di studio è quindi un'occasione per poter intraprendere un’analisi congiunta delle numerose problematiche del distretto agricolo da parte dei principali attori del comparto, con l'intento di individuare interventi utili a supportare la ripresa e lo sviluppo di un segmento economico vitale per il territorio saluzzese”. 

La giornata si è conclusa con i saluti di Fabrizio Togni, Direttore generale di BPER Banca, che ha dichiarato: “Il Gruppo BPER Banca vanta una lunga tradizione di stretto collegamento col tessuto economico locale. Questa lodevole iniziativa della Cassa di Risparmio di Saluzzo ricalca queste orme e vuole dare un forte segnale di vicinanza con le attività agricole del territorio. Questa è zona di eccellenze con grande vocazione ortofrutticola; ogni imprenditore locale si aspetta che le banche facciano la propria parte con competenza e disponibilità. Lavoreremo assieme ai vertici della Cassa di Risparmio di Saluzzo selezionando i progetti più meritevoli e cercando di dare le risposte più adeguate.

L’interesse per le attività economiche di questo territorio è dunque testimoniato dall'attività bancaria specifica, ma vorrei sottolineare anche un altro importante intervento in tema di innovazione. BPER Banca, infatti, ha deciso di sostenere con un'erogazione di oltre 100 mila euro la formazione specifica di due ricercatori presso Agrion, la fondazione per la ricerca, l'innovazione e lo sviluppo tecnologico dell'agricoltura piemontese”.